Università di Cagliari: ricerca al servizio del RIS Carabinieri

08/06/2007 -  (AGI) Cli/Sol/Cog - Agi Online
Algoritmi per riconoscere un individuo dall’immagine fotografica, oppure per scovare le finte impronte digitali che possono fuorviare gli investigatori al lavoro sulla scena di un crimine. Sono due dei progetti di ricerca in corso all’universita’ di Cagliari, Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica.

Con la convenzione firmata stamattina dal rettore Pasquale Mistretta e dal comandante del Raggruppamento carabinieri Investigazioni scientifiche Nicola Raggetti l’attivita’ di ricerca sara’ messa a disposizione del Ris dei carabinieri di Cagliari. Il gruppo, guidato dal docente Fabio Roli, utilizzera’ le analisi biometriche che rendono possibile per i computer riconoscere una persona dalle fattezze fisiche in modo da consentire l’accesso senza password. Oppure l’uso dell’impronta digitale per farsi riconoscere dal sensore dello sportello bancomat senza usare la carta magnetica.